STORIA

B&B Treviso, benvenuti

1942, anno che in molti Trevigiani ricorderanno per l’arrivo di una giovane misteriosa donna mora che colpí il cuore e i palati di molti. La giovane aveva appena aperto una piccola attività di ristorazione nel suo appartamento in centro a Treviso, era una cosa che noi veneti definiremmo “alla buona”. Tutto ciò avveniva precisamente in  via risorgimento 10,nel suo piccolo appartamento in centro città.


Tutti la chiamavano Madam, forse per le sue origini francesi o forse perché a tutti si presentava con quel nome. Sta di fatto che la donna era diversa dalle altre, una bellezza che colpiva e di cui poche donne dell’epoca potevano vantare.Oltre alla bellezza, la simpatia e la dolcezza le davano quel qualcosa in più che le permise di ampliare la sua attività e di fare della sua casa un luogo dove ospitare turisti provenienti da ogni parte del mondo. Casa sua divenne la casa di molti turisti,Treviso anche a quel tempo, era una nota città d’arte e di interesse culturale.


Madam però non era amata da tutti, molte donne la invidiavano, sia la sua bellezza ma sopratutto per la sua abilità e capacità di donna libera e intraprendente. La donna infatti era una delle prime ristoratrici  a Treviso, e una delle prime a ospitare turisti nella sua stessa casa . Passarono mesi e la sua attività andò sempre meglio, finché un giorno Madam scomparve,senza lasciare traccie .Che fine aveva fatto la bella Madam? Era tornata a casa? Oppure era partita per una nuova avventura? A queste domande non si sa dare ancora una risposta. La sua scomparsa sorprese tutti, sopratutto perché lasció il suo appartamento così come era sempre stato: con i suoi vestiti, i suoi occhiali, le sue borse e la sua cucina, che amava tanto e che le aveva permesso di fare ciò che le piaceva rendendo felice molti turisti provenienti da tutto il mondo.